Condividi
07 Gennaio, 2024

Al via il concorso grafico “La scuola, un logo fantastico”

Concorso per disegnare il logo del concorso "L’adozione fra i banchi di scuola"
ItaliaAdozioni
insieme a favore di una migliore cultura dell'Adozione e dell'Affido

Un nuovo concorso grafico, questa volta per le scuole di grafica, comunicazione, design

Inizia oggi un nuovo concorso grafico: “La scuola, un logo fantastico.”

Oggetto del bando sarà disegnare un nuovo logo per il concorso nazionale L’adozione fra i banchi di scuola. Clicca qui per scoprire come funziona.

Scopri tutti i dettagli del concorso

In questo caso si tratta – nientemeno! –di un concorso per un concorso. Ci spieghiamo meglio: ogni anno, da settembre 2014, bandiamo il concorso per le scuole L’adozione fra i banchi di scuola. Alunni di tutta Italia, appartenenti a istituti di ogni ordine e grado, dalla scuola dell’infanzia alla secondaria di secondo grado, sono invitati a produrre un elaborato in un formato a scelta, che sia un disegno, un racconto, un video, un prodotto interattivo o altro ancora che racconti l’essere famiglia adottiva. L’obiettivo di questo concorso non è solo favorire una migliore cultura dell’Adozione fin dai banchi di scuola ma anche diffonderne i valori fondanti, quali l’accoglienza e l’inclusività che nell’Adozione sono espressi nella loro forma più alta.

Obiettivo del concorso è favorire una corretta cultura dell’adozione e ormai vanta una larghissima diffusione: dal 2014 ha coinvolto oltre dodicimila studenti sotto la guida di seicento docenti. Più importante ancora, trattandosi del nostro obiettivo principale, ha prodotto notevoli cambiamenti nell’approccio che le giovani generazioni (ma anche i docenti e i genitori) hanno verso l’argomento adozione. Lo dimostra anche il sempre crescente interesse che ogni anno accoglie l’iniziativa.

Finora, per ogni edizione avevamo realizzato un logo diverso. Ora, invece, anche a sottolineare l’importanza che questo concorso sta acquisendo, abbiamo deciso di dotarlo di un logo permanente che lo renda immediatamente identificabile da un anno all’altro, a introdurre un elemento di continuità nelle varie edizioni e a creare un senso di familiarità agli occhi di tutti gli interessati.

Ecco perché l’idea del concorso per il concorso.

A chi è riservato il nuovo concorso grafico

Chiamiamo a disegnare questo nuovo logo studenti e neolaureati in grafica, design, illustrazione, disegno, arte e discipline similari, che lavoreranno a beneficio degli studenti più giovani, dai bambini della scuola dell’infanzia agli adolescenti della secondaria di secondo grado.

Ci rivolgiamo naturalmente a coloro che possono essere interessati alla tematica delle adozioni di bambini, all’inclusività e alla creazione di una società più equa.

Il primo concorso grafico

È la seconda volta che bandiamo un concorso grafico, dicevamo. Qualcuno ricorderà, perché magari vi ha anche partecipato, il concorso di due anni fa Disegna la copertina di Cara adozione 2, il libro seguito di Cara adozione (edito nel 2016). In quell’occasione avevamo scelto la copertina del nuovo libro tra oltre 90 proposte di altrettanti partecipanti. Avevano risposto all’appello alunni delle classi superiori, studenti universitari, neolaureati e liberi professionisti, italiani e stranieri. Vincitrice era stata la giovane Gabriela Du Bois, di Sale (AL), studentessa all’Accademia di Belle Arti di Brera.

Il logo che stiamo cercando

Il logo che chiediamo di disegnare per noi sarà un logo importante, destinato a restare in vigore per tanti anni a venire come icona del concorso nelle scuole. Sarà visto ogni anno da migliaia di persone, tra ragazzi e personale docente ed entrerà nelle case delle famiglie dei giovani partecipanti.

Desideriamo quindi che sia ben riconoscibile nei più svariati formati: dal bianco e nero, alle dimensioni anche molto ridotte, che sia in formato digitale o cartaceo.

Riteniamo indispensabile che abbia forza ed espressività comunicative per fare arrivare il nostro messaggio lontano e in maniera chiara per tutti, con i colori che vorrà scegliere l’illustratore, ma preservando lo stile dell’Associazione.

Più importante ancora, dovrà trasmettere i nostri valori: la valorizzazione di ognuno nella sua unicità, l’accoglienza, l’inclusività.

Dato che il concorso si rivolge ad allievi di età molto diverse, dovrà avere una grafica accattivante sia per i bambini della scuola dell’infanzia sia per gli adolescenti.

Al questo logo è affidato il compito di diventare l’immagine guida del concorso scolastico, in grado di assicurargli una diffusione ottimale e incoraggiare una partecipazione il più possibile numerosa.

Una sfida non facile, ci rendiamo conto. Abbiamo potuto però tastare le elevate capacità di chi studia e lavora nel settore in Italia con la entusiastica partecipazione al precedente concorso, che aveva visto una qualità espressiva di gran livello.

Il concorso si chiude il 30 aprile 2024 e le proposte saranno esaminate da una giuria di esperti di grafica e comunicazione.

Chi fosse interessato a partecipare può trovare tutte le informazioni, compresi il regolamento e la liberatoria per l’utilizzo dell’immagine inviata, a questo link .

0 commenti

Invia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Ultimi articoli